Viaggio nel Tempo

Cartolina Storica di Nollingen (1913)
Cartolina Storica di Nollingen  (1913)

Vista di Nollingen (1976)
Vista di Nollingen (1976)

Storia di Nollingen

Stemma di Nollingen, oggi la stemma di Rheinfelden (Baden)Nollingen è la comunità madre della giovane città industriale di Rheinfelden (Baden), e venne citata per la prima volta in un documento del monastero di San Gallo risalente al 752.

I “Cavalieri di Nollingen“ citati per la prima volta con questo nome nel 1202, appartengono ad una antica famiglia nobile autoctona. Essi possedevano un castello circondato dall’acqua, e si estinsero nel 15. secolo.

Nollingen faceva parte del dominio di Rheinfelden, che si estendeva su entrambe le sponde del Reno. La sede amministrativa risiedeva a Rheinfelden sulla sponda sinistra del Reno, che all’inizio del 15. secolo combattè tenacemente per ottenere la propria indipendenza. Nel 1449 perse questa battaglia cadendo definitivamente sotto il dominio austriaco.

Dal 1806 il paese Nollingen apparteneva al Granducato di Baden.
In seguito alla costruzione della centrale idroelettrica dal 1894 al 1898, e al conseguente insediamento dell’industria, da un piccolo paesino rurale si sviluppò il doppio comune di Nollingen-Badisch Rheinfelden.

Dopo l’annessione di Warmbach seguì nel 1922 il riconoscimento ufficiale della città di Rheinfelden (Baden). Nollingen conta oggi 3.144 abitanti (dati del 2007).

Cartolina Storica di Nollingen (1900)
Cartolina Storica di Nollingen (1900)

Dopo la promozione a città ed il cambiamento di nome venne mantenuto per Rheinfelden (Baden) lo stemma dei Cavalieri di Nollingen: Un leone rosso che si erge su due zampe su sfondo dorato, che con la zampa sinistra tiene una rosa rossa stilizzata.

Durch die Nutzung dieser Website erklären Sie sich damit einverstanden, dass unsere Dienste Cookies verwenden. Mehr erfahren OK